PRESENTAZIONE DEL SERVIZIO

La Regione Tre Valli (RTV), fondata nel 1975, è un’associazione di diritto privato ai sensi degli articoli 60 e seguenti del Codice Civile Svizzero.

L’associazione è aconfessionale e apolitica e non persegue fini di lucro.

Dal 1991 la RTV si occupa della gestione del Servizio d'assistenza e cura a domicilio (SACD), che fino al 1999 era denominato Servizio d'aiuto domiciliare e infermieristico.

Conformemente alla Legge sull’assistenza e cura a domicilio (LACD), il SACD RTV è riconosciuto dal Consiglio di Stato e ha lo scopo di favorire e permettere la permanenza a domicilio delle persone di qualsiasi età confrontate con malattia, infortunio, disabilità, maternità, vecchiaia o difficoltà socio-familiari, offrendo le necessarie prestazioni individualizzate. Il Servizio è costituito da un insieme coordinato di prestazioni di cura e socio-assistenziali, a carattere preventivo o riabilitativo.

Tutti i collaboratori operano secondo la filosofia delle cure, documento redatto da un gruppo di lavoro del personale. Questa filosofia è vincolante per ogni dipendente.

Obiettivi e prestazioni offerte:

  • offrire alle persone con difficoltà di spostamento la possibilità di essere curate e di ricevere il trattamento prescritto a domicilio, con l’obiettivo di mantenere e/o recuperare, per quanto possibile, lo stato di salute complessivo;
  • assicurare la continuità delle cure e rendere così possibile il rientro a domicilio dopo l’ospedalizzazione e diminuire la frequenza o la durata dei ricoveri in strutture stazionarie;
  • aiutare le persone malate o portatrici di handicap a vivere nel migliore dei modi la loro situazione, apportando aiuto e sostegno anche alle persone vicine;
  • assicurare un’assistenza, per una migliore qualità di vita, alla persona malata e inguaribile; apportare aiuto e sostegno alle persone vicine;
  • offrire consulenza igienica, sanitaria e sociale (profilassi);
  • dare un aiuto pratico temporaneo o duraturo, in caso di comprovata necessità, a famiglie, persone anziane o portatrici di handicap, nella conduzione dell’economia domestica;
  • accompagnare e sostenere nell’organizzazione della vita quotidiana e incoraggiare ai contatti sociali;
  • informare e attivare altre risorse disponibili sul territorio (ruolo di coordinamento);
  • contribuire a promuovere e mantenere lo stato di salute della popolazione, in particolare mediante misure di prevenzione e consulenza;
  • offrire consulenza pre e postnatale e cure (su mandato medico) in ambito pediatrico.